Un nuovo locale a Barletta. Apre “Portento – Pizza d’alta fiamma”

PORTENTO – PIZZA D’ALTA FIAMMA

Pre-opening con Paolo Parisi a Barletta 7 aprile alle 20,30

 

Una scialuppa spaziale orientata sul futuro, un equipaggio esperto di tutta l’esperienza italiana maturata in una manciata di secoli, e una cambusa carica di meraviglie. In sintesi PORTENTO – PIZZA D’ALTA FIAMMA sbarca a Barletta questa sera alle 20 in via Nazareth 46, risultato di anni di ricerca no-stop. Alta fiamma vuol dire alta qualità in ogni dettaglio, dalla materia prima alla pizza fumante servita in tavola, dalla scelta delle farine a quella dell’acqua, dai vini alle birre, passando per l’alleanza con contadini, vignaioli, mugnai, frantoiani e artigiani maestri nella produzione delle eccellenze regionali made in Italy: obiettivo una pizza che rompe con gli schemi del take-away per arrivare dritto al cuore e al gusto degli ospiti a tavola. Al timone Luigi Lacerenza e Assunta Balzano coppia nella vita e ai fornelli, pronta a tagliare il traguardo del buono autentico al fianco di NOAO, società di consulenza enogastronomica, organizzazione di eventi e food promotion, alleata dei gastro-sogni come questo perché diventino realtà. Partner della serata il cuoco-cow boy in salopette da cucina Paolo Parisi, artigiano visionario che nutre le galline col latte, producendo uova deluxe con un posto d’onore nelle dispense stellate di tutto il mondo.

ALTI SOGNI. Alta è la misura del sogno di Luigi e Assunta, vent’anni insieme da protagonisti del beach-food servito sulle meravigliose baie della costa barlettana, a più tappe. “Volevamo fare di più e di meglio – raccontano -, non solo migliorare la qualità dei nostri prodotti, ma avere tempo e spazio da dedicare ai clienti, impossibile nei ritmi del take-away”. E poi? “E poi abbiamo conosciuto Noao, abbiamo spiegato quello volevamo, insieme al team abbiamo fatto il pieno di coraggio e di fiducia e adesso abbiamo di fronte agli occhi la realizzazione dei nostri desideri”. Così è nato Portento: “Una forza, una dedizione e una energia portentosi, quelli di Luigi e Assunta”, spiega il team Noao “le insegne le portavano già scritte dentro, noi le abbiamo solo fatte venire fuori”.

ALTISSIME ALLEANZE. Un passo alla volta, senza fretta. Mission numero uno scovare e incontrare i produttori nelle nicchie del gusto custodite dentro e fuori dalla Puglia. Prima tappa Corato (Bari). Nel sacco di materie prime ci sono innanzitutto le farine, semole di grano tenero macinato a pietra, di grano duro, ma anche multicereali e farine integrali firmate Selezione Casillo, grani scelti chicco a chicco fra le migliori cultivar del paniere italiano. Seconda tappa, stesso indirizzo, olio spremuto a freddo, pelati, salse e pomodorini secchi di Agricole del sole, brand della grande famiglia Casillo. Da Cisternino (Brindisi) abbiamo preso il capocollo 2.0, gioiello del Salumificio Santoro, maestri nell’arte norcina autoctona che nella ricetta della tradizione ci mettono uno sprint tutto avantguard. A Noci (Bari) abbiamo brindato e scelto i rossi, i bianchi, i rosati da Primitivo, Negroamaro e Fiano di A Mano, etichetta pugliese cent pour cent. E siccome il chilometro zero è per noi religione senza dogmi, da Caserta abbiamo preso le birre di Karma, passione brassicola artigianale pluripremiata su scala nazionale.

ALTA FIAMMA. È il claim che guida le mosse della Portento-crew divisa fra forno e cucina. Nel primo si impastano le farine selezionate con acqua, sale e pasta madre, si lascia riposare l’impasto tanto a lungo quanto serve perché giunga al punto esatto di maturazione, tempo lento che serve a potenziarne la digeribilità. Risultato: la pizza cotta nel forno in pietra si fa gustare anche nuda, buona pure al netto di condimento. Nel frattempo in cucina si lavorano le materie prime, dalle verdure grigliate alla brace – tutte polpa e morbidezza dentro e croccantezza fuori -, ai salumi e i formaggi affinati, stagionati e personalizzati in casa, tutta natura, filiera controllata e rigore homemade.

READY TO START. Nel pre-opening di martedì 7 aprile vi proporremo l’assaggio di tutto questo e altro ancora nel locale disegnato e realizzato intorno alla nostra filosofia di cucina: solo legno naturale, corpo illuminante acceso intorno a bottiglie di vino, tavoli e sedie imbottite di paglia, e colori, quelli della natura: il verde della campagna e il rosso delle vinacce.

Save the date: Portento, pizza d’alta fiamma vi aspetta.

Al pre-opening si partecipa SOLO SU INVITO.

 

 

(1405)

Lascia un commento