Canneto Beach 2 a Margherita di Savoia, pesce freschissimo e ottima pizza

Margherita di Savoia non è una delle mete costiere che frequento abitualmente, raramente ci passo, ma questa volta decido deliberatamente di andarci, sono curioso di “assaggiare” il mare delle famose saline.

Io, che amo il mare da vivere nella maniera più selvaggia, ho prenotato un ombrellone in un lido per  trascorrere una giornata il più possibile tranquilla tra qualche bagno, un panino e qualche buona lettura.

Arrivo a Margherita verso le 11 e con facilità rintraccio il lido, entro nel parcheggio e lì, sorpresa, non c’è un posto dove lasciare l’auto. Con non poca fatica riguadagno l’uscita a marcia indietro e vado a cercare un posto all’esterno.

Senza farla troppo lunga dico solo che ci ho messo un’altra buona ora per trovarlo, le strade intorno al lido erano tutte con parcheggio orario a pagamento e comunque tutte piene, lunghe zone di inspiegabili divieti di sosta (molto battute dai vigili urbani armati di penna e taccuino) e poi c’era un parcheggio privato ad almeno un chilometro dove pagare la modica cifra di 10 euro per farsi custodire l’auto e trovarla bella bollente al ritorno dal mare. Roba da scrivere una lettera di proteste all’amministrazione comunale.

Insomma il primo approccio non è certo dei migliori, ma tant’è. Finalmente riesco con una magia a inventarmi un parcheggio e raggiungo il lido, dove trascorro la mia giornata fino a pomeriggio inoltrato senza neppure bagnarmi perché il mare purtroppo è agitato e il colore non invoglia. Pazienza.

Vabbè, il panino lo mangio e qualche articolo lo scrivo, alla fine mi sta bene così.

A sera, però, non posso evitare di affacciarmi in un imperdibile posto dove il cuoco autoctono Salvatore Riontino cucina, con mano ispirata e felice, ottimo pesce fresco locale,

RIONTINO

e, con l’aiuto dei suoi figli in sala (in foto Antonio), propone piatti di rielaborazione della tradizione marinara pugliese.

Canneto antonio-riontino

 

Qui il pesce esce dal mare ed entra nel piatto ad una velocità degna del miglior Fernando Alonso, restituendo al commensale  inalterati i suoi profumi e sapori primari.

Molte volte sono stato da Salvatore e ho mangiato piatti che mi hanno sempre rallegrato la giornata, come la schiuma di mare cruda,

canneto-beach schiuma di mare

i profumatissimi troccoli alla polpa di riccio

canneto-beach troccoli polpa di ricci

e gli indimenticabili spaghettoni Benedetto Cavalieri alle canocchie.

canneto-beach spaghettoni canocchie

 

Decido, in questo caso, di mangiare il risotto alla pescatora, Salvatore me ne ha tanto parlato che ho proprio voglia di assaggiarlo, e poi una buona pizza, da scegliere tra le tante del menù.

In attesa del risotto, Salvatore, che è un generoso, ci tiene a farmi assaggiare la sua ultima creazione, una pizza a cui non ha ancora dato un nome, con impasto di farina di canapa, mozzarella di bufala, tonno fresco, menta e olive. Notevole.

CANNETO PIZZA TONNO

Io, invece, non prevedendo questo estemporaneo assaggio, ho ordinato la pizza Tavoliere delle Puglie, con impasto di farina di grano arso, pomodoro, mozzarella di bufala, burrata, pomodoro secco e carciofi,

CANNETO PIZZA TAVOLIERE

saporita e ben fatta anche nella versione senza glutine ordinata dalla mia compagna.

CANNETO PIZZA TAVOLIERE SENZA GLUTINE

Arriva il risotto alla pescatora , riso carnaroli cremoso e al dente, profumatissimo e saporito. Tanti i  frutti di mare, le seppioline e i gamberi freschissimi, un tocco di pepe rosa e il giusto prezzemolo, per un risultato davvero eccellente.

CANNETO RISOTTO PESCATORA

 

Anche questa volta la cucina di Salvatore mi ha fatto stare bene.

FOTO RIONTINO

Insomma ragazzi, a Margherita di Savoia, se volete mangiare dell’ottimo pesce o gustare una buona pizza, l’indirizzo sicuro è il Canneto Beach 2.

E chiacchiere non ce ne vogliono…

(1868)

Un commento su “Canneto Beach 2 a Margherita di Savoia, pesce freschissimo e ottima pizza

  1. Condivido il giudizio di Sandro su questo “luogo” della vera cucina di mare pugliese. Forse a Margherita di Savoia, ora come ora, si può dimenticare tutto il resto (le strade, il mare…), ma non Canneto Beach 2 e l’amabile cuoco-patron Salvatore Riontino (che vi stupirà anche con il pane e i dolci preparati con le sue mani).
    La pizza “a cui non ha ancora dato un nome”, con impasto di farina di canapa, mozzarella di bufala, tonno fresco, meta e olive, chiamatela TONNO SEDUTO (come avevo già suggerito). Augh!

Lascia un commento