Archivio Mensile: novembre 2014

nazionale

Grande Italia, ma sfuma il sogno di una medaglia nella Culinary World Cup. Singapore è Campione del Mondo

mia foto blog

di Sandro Romano                                                                                                                                

 

 

 

I nostri ragazzi ce l’hanno messa proprio tutta, ma il sogno è sfumato: non ce l’hanno fatta a battere le “corazzate” della cucina mondiale, quelle nazionali che lavorano in team tutto l’anno sostenute, anche economicamente e in maniera cospicua, dal governo della propria nazione.

Insomma, nonostante il lusinghiero risultato dei due argenti nelle gare di cucina calda e fredda, la somma dei punteggi delle due prove non ha consentito alla nostra squadra di salire sul podio.

La Nazionale Campione del Mondo è quella di Singapore, mentre la medaglia d’argento l’ha conquistata la “solita” Svezia. Al terzo posto, invece, la squadra degli Stati Uniti; tutte e tre le squadre avevano ottenuto l’oro nelle due prove del caldo e del freddo, così come la Germania e l’Islanda che, però, per i punteggi, si sono dovute accontentare della “medaglia di legno”.

Tra i team Junior, invece, la vittoria è andata alla Svizzera, seconda ancora la Svezia e terza la Norvegia, a conferma della forza delle nazionali nordiche.

Classifica Culinary World Cup

 

In ogni caso i nostri ragazzi hanno tenuto alto l’onore della nostra nazione, pur battendosi contro mostri sacri quali le nazionali nordiche, allenatissime e affiatatissime anche grazie agli investimenti messi in campo.

I nostri cuochi, tutti titolari di ristoranti o professionisti operanti in varie strutture, non hanno la possibilità di allenarsi con continuità e ritengo di poter dire che il risultato ottenuto, considerando il limitato tempo a disposizione per gli allenamenti, sia davvero di altissimo livello. 

Io credo, comunque, che non sia tempo di bilanci, quelli si faranno più avanti; è, invece, tempo di ringraziare questi ragazzi che hanno avuto l’onore di rappresentare la nostra nazione e il privilegio di emozionarsi  cantando sulle note dell’Inno di Mameli.

GRAZIE

a:

Daniele Caldarulo, Pierluca Ardito, Francesco Dibenedetto, Felice Laforgia, Giuseppe Palmisano, Gaetano Raguni, Piero Pezzolla, Lorenzo Alessio, Debora Fantini, Domenico Lampedecchia, Giuseppe Palmisano jr., Fabio Potenzano, Michelangelo Sparapano, Salvatore Canargiu, Nicholas Capucci, Andrea Lavernier, Paolo Lotito, Aldo Scollo, Andrea Votta.

 

(2169)