Archivio Mensile: settembre 2014

SIMONA GIANVITO ROCCO E D'ONGHIA

“Ritratti di gusto” a Bitetto, l’iniziativa firmata Puglia Mon Amour presso il ristorante Novecento

 

“Il nostro scopo è offrire un’opportunità, una vetrina ai giovani pugliesi che ce la mettono tutta per migliorare e rendere grande la nostra regione – dichiara Simona Giacobbi, fondatrice di Puglia Mon Amour insieme a Gianvito Magistà – La loro creatività e voglia di crescere si legge nella passione e serietà con cui svolgono il loro lavoro ogni giorno. Siamo sicuri che faranno strada e che sapranno valorizzare al meglio la Puglia”.

Lo scopo è bello, non c’è che dire! Ancor più bello è che a parlare di “nostra regione” è una simpaticissima ragazza emiliana, Simona Giacobbi, ormai innamorata persa della Puglia e del suo compagno, il giornalista Gianvito Magistà, che, dopo tanti anni passati in Canada, l’ha convinta a tornare in Italia, più precisamente in Puglia, nella città di Conversano (Ba).

SIMONA GIANVITO

Simona e Gianvito hanno fondato, appunto, il sito Puglia Mon Amour (http://www.pugliamonamour.it/), contenitore turistico e gastronomico che divulga e organizza eventi, facendo conoscere la regione attraverso la sua cucina, la sua ristorazione, le sue bellezze storiche, architettoniche, naturali,  e  i suoi protagonisti.

Ritratti di gusto è, appunto,  la loro prima organizzazione nell’ambito della rassegna Terra mia e si è tenuta presso il ristorante Novecento di Bitetto (Ba), il cui chef patron, Rocco Violante,  è stato uno dei protagonisti dell’evento.

Rocco ci ha deliziato con i suoi piatti, creativi al punto giusto, ma saldamente ancorati a ciò che il territorio in cui opera sa esprimere.

Olive Termiti di Bitetto, cime di rapa, farina di grano arso, carne di mucca podolica, capocollo di Martina Franca, mandorle di Toritto, cipolla di Acquaviva delle Fonti e olio extravergine di oliva sono stati gli ingredienti che lo chef Violante ha inserito, valorizzandoli, nelle sue gustose preparazioni, armoniosamente accompagnate dai vini dei fratelli Nicola e Francesco Toto.

Unica concessione alla cucina tradizionale di un’altra regione sono state le Tagliatelle alla bolognese che gli ho chiesto di cucinare per fare una gradita sorpresa  a Simona, visibilmente emozionata quando il vassoio fumante le è stato consegnato per l’assaggio.

GRUPPO CON TAGLIATELLE

L’altro protagonista della serata è stato Ezio D’Onghia, giovane fotografo di Palagiano (Ta), il quale con le sue opere e attraverso i sorrisi e la semplicità delle espressioni fermate dagli scatti fotografici,  ha voluto rappresentare i sogni e le speranze dei ragazzi pugliesi in questa terra.

D'ONGHIA

26 anni Ezio, poco più gli organizzatori Simona e Gianvito, e 36 Rocco: quattro giovani che sperano nella Puglia migliore per coltivare costruttivamente  le proprie passioni; il 26 settembre scorso ce l’hanno fatta, perchè con la loro visione allegra e scanzonata, innamorata e competente ci hanno fatto stare davvero bene e, offrendoci il loro punto di vista, ce l’hanno fatta amare un po’ di più.

Foto delle serata e dei piatti dello chef Rocco Violante

Battuta di podolica con tartufo nero della Murgia e maionese di agrumi

TARTARE PODOLICA

Tortello alle cime di rapa con mousse di fave  bianche, crumble di pane e colatura di alici

TORTELLO CIMA DI RAPA

Fagottino con sfoglia di farina al grano arso, burrata, cicoriella di campo, pomodoro regina disidratato e olio al basilico

FAGOTTINO GRANO ARSO

Paletta di bovino adulto su crema di ceci, cipolla rossa di Acquaviva e polvere di liquirizia

PALETTA DI BOVINO ADULTO

Flan di ricotta con scorza di arancia candita e mandorle Filippo Cea tostate

FLAN DI RICOTTA

Simona Giacobbi all’attacco delle tagliatelle alla bolognese (con Sandro Romano, Gianvito Magistà e Michelangelo Romano)

SIMONA MANGIA TAGLIATELLE

(1261)